Tiscali.it

Una città polacca presa d'assalto dai turisti per un “gatto Silvestro” di nome Gacek: il video

Loading...
Codice da incorporare:
A Stettino, in Polonia, c’è il Castello dei duchi di Pomerania, centro del potere, a cavallo tra il XII e il XIII secolo, il Museo Nazionale, che è anche la più grande istituzione culturale del Paese con oltre 150 mila oggetti tra opere d'arte antica e contemporanea e reperti di archeologia, nautologia, etnografia e numismatica, Teatri, la Filarmonica, luoghi per eventi, mostre, infine il Parco Jan Kasprowicz, il più grande della città con 232 specie di alberi esotici, una rarità per la nazione. Di motivi per visitare Stettino ce ne sarebbe più d’uno, eppure sembra che l’unica vera attrazione di questo luogo sia un gatto bianco e nero sul genere Silvestro, un po’ paffuto, che di nome fa Kacek, ma si pronuncia “Gastsek”, che significa pipistrello.

Secondo Google Maps nel mese di luglio è stato l’attrazione numero uno per i turisti, tanto da assegnargli ben 5 stelle su più di 5 mila recensioni. Riferisce il Washington Post: "Sono venuto da Lancaster,Regno Unito, per vedere Gacek. Abbiamo chiacchierato per un po'. È stato bello”, ha scritto un tizio di nome Roy. “È valsa in ogni caso la pena viaggiare tre ore anche se lui ci ha ignorato. Ma lo consiglio", ha scritto un altro recensore.

Giorni fa Google Maps ha di colpo rimosso e sospeso le recensioni, ma poi martedì il gatto Gacek è riapparso anche se tutte i post precedenti sono spariti, ma le recensioni nuove non erano di certo meno entusiastiche delle prime: “Un’esperienza che cambia la vita, consiglio vivamente di visitare gatto Gacek", è stato il commento di una persona su dopo il suo inaspettato ritorno. “Talentuoso, brillante, spettacolare, sorprendente, assolutamente unico", gli aggettivi che vengono usati.

La storia di Gacek

Gacek è diventato una celebrità tre anni fa quando una tv locale ha pubblicato un suo video su YouTube. Il gatto viveva in via Kaszubska da circa sette anni e nel quartiere era socievole con tutti. Una volta notato, alcuni negozianti hanno deciso di costruirgli una casetta in legno per dargli riparo e poi hanno iniziato a prendersi cura di lui assicurandogli pasti regolari.

Il video su YouTube ha collezionato ben 866 mila visualizzazioni e così le persone hanno cominciato un po’ alla volta ad arrivare in città per scattargli qualche foto e accarezzarlo. Un suo profilo su Instagram ha totalizzato 19 mila follower e ne frattempo è stata anche creata una pagina Facebook a lui dedicata e un blog. E c’è chi percorre anche 60 miglia per fargli visita e controllarlo un paio di volte la settimana. Non manca chi vorrebbe adottarlo, ma lui preferisce vivere solo, ramingo e in centro città.

Gacek è assediato e assillato dai fissati di foto e selfie, i quali per avvicinarlo gli offrono cibo contro tutte le indicazioni dei negozianti che invece consigliano le persone a consegnare loro direttamente dolcetti e ogni genere di alimento perché poi ci penseranno a farli avere a Gacek. La sua ciotola, infatti, è sempre piena.

Gacek, però, non è l’unico caso di “animale popolare”. Al suo posto, una delle principali attrazioni turistiche di Google Maps nel 2021 è stato un golden retriver dal viso dolce, come racconta il sito Szczecin.se.pl. Anch’esso, poi, rimosso dal sito. Come per alcuni giorni è capitato a Gacek.

Le ultime di ambiente